Come Riconoscere un Cavalluccio Marino

Il cavalluccio marino detto anche ippocampo è un animaletto fra i più affascinanti che vive nei mari. Non è sempre facile poterlo osservare in natura. Nonostante il suo aspetto un pochino strano è anche lui un pesce. Questa guida lo descrive e insegna come riconoscerlo.

Caratteristiche. Il cavalluccio marino ha un corpo allungato, ricoperto da placche ossee, rigide, sistemate ad anello lungo tutto il corpo, tutto questo serve per proteggersi dai predatori.La testa è disposta ad angolo retto rispetto al resto del corpo, è affusolata, il suo muso è lungo ed ha la funzione di aspirapolvere, per raccogliere l’acqua e trattenere il plancton. Frontalmente ci sono gli occhi che si muovono indipendentemente l’uno dall’altro.La sua coda è prensile, gli serve per ancorarsi alle alghe.

Carattere ed Alimentazione. Il cavalluccio marino è un pesce molto timido ma per niente aggressivo.Vive in coppia oppure da solo.E’ un animale diurno.Una sua particolarità è quella di cambiare colore in base all’ambiente in cui si trova. Il suo unico alimento è il zooplancton di cui fanno parte piccoli crostacei, pesci e larve, che cattura grazie al suo naso allungato.

Riproduzione. Cosa strana è che le uova sono accudite dal maschio anzichè dalla femmina. Durante il periodo riproduttivo il maschio forma una specie di tasca nel ventre e comincia a corteggiare la femmina con danze rituali fino a che la femmina deporrà le uova nella sua tasca.Una volta deposte il maschio le feconda. Il periodo di incubazione va dalle 4 alle 6 settimane.Trascorso questo periodo il maschio comincerà ad avere delle contrazioni che permetteranno l’espulsione dei piccoli cavallucci marini. Una volta nati i piccoli provvederanno da se alla loro resistenza.