Come Risparmiare con il Condizionatore

Sabato scorso sono stato alla casa al mare che sto vendendo in quanto avevo appuntamento con un potenziale acquirente. Giunto nell’immobile con un’ora di anticipo, apro le finestre per far circolare un po’ d’aria fresca.
In quel momento noto l’inutilità dei condizionatori d’aria per quell’appartamento. La disposizione della casa offre un rapido ricircolo che permette un risparmio economico di tutto rispetto.

Condizionatori d’aria: occhio allo spreco!
E’ quasi sempre doloroso ricevere la prima bolletta energetica dei mesi estivi.
Fai una prova. Guarda il contatore di energia e osserva la differenza tra le volte che il tuo climatizzatore è in funzione e quelle in cui non è in esecuzione. Quando è attivato, il contatore di energia inizia a girare rapidamente come un CD in un lettore.
Ed ecco che buona parte dei tuoi soldi vengono polverizzati. Per fortuna, ci sono diverse cose che possiamo fare per ridurre considerevolmente il consumo energetico dei condizionatori d’aria.

Fai un po’ di manutenzione
Il corretto mantenimento del condizionatore d’aria garantisce un consumo dal 15% al 20% di energia in meno.
Come si possono eseguire degli interventi di manutenzione senza essere un tecnico? Semplicemente cambiando il filtro, ed evitando la resistenza contro il flusso d’aria (migliora la filtrazione, naturalmente). Evita anche l’ostruzione dello sbocco per l’umidità in quanto accumulandosi con lo sporco, crea muffa e patine, riducendo drasticamente l’efficienza del condizionatore d’aria. In alcuni casi, in effetti, il problema è l’umidità e non la temperatura. In questi casi l’utilizzo di un deumidificatore portatile risulta essere più adatto di quello di un condizionatore.
Ogni anno dovresti eseguire un controllo sullo stato d’uso dell’apparecchio.

Usare le persiane con intelligenza
Sì, a tutti piace avere molta luce in casa, ma quando i raggi solari filtrano attraverso la finestra, l’unico risultato che otteniamo è un surriscaldamento della casa.
La soluzione? Lascia le persiane aperte solo quando sei presente nella stanza. L’importante è evitare di tenerle aperte quando non c’è nessuno a godere della luminosità della luce solare.

Impara a utilizzare correttamente il ventilatore
La maggioranza delle persone non capisce che un ventilatore a soffitto deve essere usato in varie direzioni durante l’estate e l’inverno. Nei periodi caldi, le lame devono muoversi in senso antiorario.
Ecco come assicurarsi che la ventola giri correttamente: una volta attivato il ventilatore, dovresti sentire subito una brezza. Se non dovesse accadere questo, spegnilo e regola le pale nella direzione opposta.
Il flusso d’aria prodotto è di vitale importanza per migliorare il senso di freschezza in casa, proprio come una brezza in un caldo giorno d’estate.

Evitare le temperature standard del termostato
La maggior parte di noi imposta una temperatura standard dentro casa con cui si sente a suo agio. Il problema è che i valori di default hanno molto a che fare con l’umidità nella casa, le inondazioni dirette della luce del sole e il flusso d’aria in circolo.
Questi aspetti non tengono conto della variabilità e delle possibilità di modificare la temperatura al condizionatore d’aria. Prova temperature differenti in base agli elementi di sopra. Potresti scoprire di non necessitare di tutta quella energia in uso.

Spegnere il condizionatore d’aria durante la notte
Di notte, mentre dormi, l’aria esterna è più fresca. Molte persone riposano direttamente sotto un ventilatore a soffitto, che mantiene l’aria circolante. In altre parole, è il momento perfetto per spegnere del tutto il condizionatore d’aria.
Questa tattica è applicabile mediante l’installazione di un termostato programmabile, che regola la temperatura durante la notte in maniera automatica.

Spegnere il condizionatore d’aria durante la giornata lavorativa
Allo stesso modo, evita di tenere acceso il condizionatore d’aria quando non c’è nessuno a casa. Per molte famiglie, questo succede tutti i giorni feriali, quando entrambi i genitori sono a lavoro. Anche in questo caso, puoi impostare l’accensione dell’apparecchio 30 minuti prima del tuo arrivo.

Aggiungere un po’ di ombra
Questa può essere una soluzione a breve termine: piazzare una tenda leggera oppure oscurare i vetri. Una soluzione a lungo termine, qualora avessi un giardino, è quella di piantare una pianta. Qualsiasi metodo adottato, deve creare la giusta dose di ombra per mantenere fresca la casa ed evitare di consumare troppa energia a causa di un uso improprio del condizionatore d’aria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *