Come Costruire una Mini Serra

Se sei un “pollice verde”, allora la miniserra da appartamento è certamente un elemento indispensabile, per te che ami le specie vegetali più delicate e difficili. Basta collocarla in un luogo adeguato, perchè dietro ai vetri, possano germogliare e fiorire anche le piante esotiche più rare.

Occorrente
7,5 metri di listelli di faggio da 15×10 mm
2,5 metri di listelli di faggio 8×5 mm
Una lastra di vetro di 0,5 metri quadrati spessa 2 mm
1 foglio di lamiera zincata da 43×29 cm spessa 1 mm
1 tavola di truciolare impiallacciato da 34×50 cm spessa 1 cm
4 spine di faggio del diametro di 8 mm
8 occhioli a vite di 8 mm
Astina di ferro zincata della lunghezza di 47 cm e del diametro di 4 mm
Viti da legno lunghe 20 mm e dal diametro di 3 mm
Chiodini da 20 mm, riga di ferro
Colla vinilica

Per iniziare devi montare sul pannello di truciolare che costituisce la base quattro piedini, utilizzando pezzetti dei listelli di sezione maggiore. Quindi, sul lato opposto, pratica 4 fori, disposti ai vertici di un rettangolo di 24×38 cm, in cui verranno inserite le quattro spine, per formare una sede destinata ad accogliere la vaschetta e la miniserra.

La vaschetta la puoi ricavare da un robusto foglio di lamiera zincata (con superficie di 29×43 cm). Per ripiegarne i bordi, asporta con forbici adatte, quattro quadratini di 3×3 cm ciascuno, a ogni angolo del foglio. Vedrai che ne risulterà una sagoma a forma di croce, quindi servendoti di un chiodo e di una riga di ferro, segna le quattro linee di piega.

La leggera incisione che avrai praticato, permetterà di piegare con facilità i bordi del foglio. Lungo le giunzioni esegui poi una saldatura a stagno. Prima di montare il vetro, devi preparare gli alloggi nei listelli con sezione 15×10. Devi eseguire un doppio passaggio alla sega circolare in modo da realizzare un ribasso di 2 mm nel senso dello spessore da 10 mm, e un ribasso da 5 mm nel senso dello spessore da 15 mm.

Il montaggio va eseguito con colla, chiodini e graffette, facendo attenzione che i telai siano bene in squadra e identici, a coppie. Monta poi i rinforzi di stabilizzazione e di appoggio del vetro, costituiti da spezzoni di lunghezza adeguata tagliati dai listelli con sezione 6×5 mm. I listelli di rinforzo, 14 in tutto, incollali con colla a caldo nelle giuste posizioni.

I listelli vanno disposti nel seguente modo: due sono disposti in verticale su ciascuna delle due fiancate maggiori, tre sono applicati su ciascuno dei pannelli anteriore e posteriore (due sono disposti a “V”, mentre l’altro è in orizzontale). Gli ultimi due infine, sono applicati su ciascuna delle falde del tetto. Per fissare il vetro è necessario utilizzare il silicone trasparente e aspettare almeno 24 ore che questi si asciughi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *