Come Fare la Cartapesta

La cartapesta è conosciuta da sempre e, da sempre, viene utilizzata per fare maschere, preparare i personaggi dei carri allegorici e tantissimi altri oggetti bellissimi. Proviamo insieme a fare la cartapesta per far divertire i nostri figli e sviluppare in essi la creatività.

Fare l’impasto della cartapesta è un’operazione facilissima. Per prima cosa devi prendere una bacinella e riempirla di acqua tiepida. Dentro l’acqua della bacinella devi sminuzzare dei giornali vecchi, preferibilmente quotidiani. I pezzi di giornale dovranno essere completamente ricoperti d’acqua tiepida.

Lascia i pezzettini di giornale a macerare nell’acqua della bacinella per almeno ventiquattro ore. Passato il tempo stabilito, scola l’acqua dai pezzetti di giornale usando uno scolapesta vecchio. Strizza ben bene la carta. Dopo aver spremuto la carta, prendine piccole quantità per volta e pestale in un mortaio.

Se, dopo aver pestato tutta la carta, avrai ottenuto una pasta grigiastra malleabile la preparazione è pronta. Se invece ancora non hai ottenuto una vera e propria pasta, riprendi l’impasto che hai pestato e fallo bollire per almeno venti minuti, poi scola, strizza e pesta nuovamente il tutto nel mortaio.

Fai asciugare per qualche ora e poi unisci al tuo impasto del “gesso” per stuccatori. Impasta tutto con colla vinilica diluita al 50%. Mescola usando un cucchiaio o una spatoletta per pittori e poi dai alla pasta le forme che vuoi creare. Fai seccare il lavoro fatto all’aria aperta per almeno 48 ore. Colora, se vuoi, con i colori a tempera, per ceramica o con gli acrilici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *